AfricaKenyaViaggi e Turismo

Attrazioni in Kenya: Mombasa

Attrazioni turistiche in Mombasa: Parchi, villagi, fortezze da visitare

Attrazioni in Kenya: Mombasa

Haller Park :

è un parco completamente naturale che potrete trovare a Bamburi, sulla costa del Kenya. E’ il cambiamento da terreno incolto a paradiso ambientale. Haller Park gode di un forte numero di specie vegetali e animali, attrazione principale dei turisti e dalle popolazioni locali. Inoltre, il parco è molto noto, per via dell’amicizia tra una tartaruga e un ippopotamo, durata fino al 2007.

Old Town:

zona di Mombasa, con un grande centro storico che si estende su una superficie di 72 ettari ed è popolata da un varie etnie, come popoli locali, asiatici, arabi, coloni portoghesi e britannici.

Fort Jesus:

fortezza portoghese nata nel 1591 costruita a forma di uomo, vista dall’ alto dandogli in nome di Gesù. L’ordine fu dato a Giovanni Battista Cairati, da re Filippo I di Portogallo, all’ epoca sovrano del comune portoghese e Regni di Spagna, che si trovava sull’isola di Mombasa a scopo di proteggere il Porto Antico di Mombasa, Kenya.
Il centro storico Old Town e Fort Jesus, sono stati esposti nel 1997 dai Musei Nazionali del Kenya per la selezione nella lista UNESCO del patrimonio mondiale e nel 2011, il forte è stato dichiarato un Bene dell’Umanità.

Galleria: Cliccare sulle immagini per ingrandire

Parco Nazionale Marino :

è un parco marino dal 1986, di 10 kmq con riserva nazionale di 200 kmq situato sulla costa, con vicinanze zone turistiche. Possiede una spiaggia dove è possibile fare bagni, snorkeling e immersioni. Ha barriere coralline nelle sue acque ed è un parco molto apprezzato e frequentato.
Le temperature della zona del parco, vanno dai 25 e i 32 gradi, stabili durante tutto l’anno.

Ruins of Gedi (Le rovine di Gedi):

resti di una città swahili situati a Gedi, villaggio vicino alla città di Malindi.
Negli scavi affettati dal 1948 al 1958, sono stati ritrovati oggetti da tutto il mondo, come perline di Venezia, monete e vasi provenienti dalla Cina, lampade di ferro indiani e spagnoli e molto altro ancora..Tra il 13esimo e il 17esimo secolo, Gedi era una bella città, popolata da circa 2500 persone. Gli oggetti ritrovati, sono esposti in un museo, aperto nel 2000. Nelle rovine dl villaggio, potrete far visita ad una moschea, un palazzo e case di pietra di grandi dimensioni dei quali ora ne è rimasto poco o nulla. Nel 1948, le rovine di Gedi sono state certificate come parco nazionale del Kenya e quindi sono fonte di attrazione per i turisti. Non manca anche un piccolo negozio dove potrete acquistare souvenir.

Ngomongo Villages:

noto villaggio che possiede le tradizioni della cultura di Mombasa di cui i turisti non potrebbero fare a meno di visitare. Tempo fa, questa zona non era altro che una miniera di calcare, ma poi un medico del posto il Dr. Frederick Gikandi, ha deciso di piantare 4 ettari di alberi forestali, di casuarina. Un successo a livello regionale e nazionale, che ha dato una grandissima idea a tutti i contadini, anche per delimitare i loro confini aziendali, oltre che a far riemergere la natura. Moltissima la vegetazione che potrete trovare visitando il posto, come ad esempio Zucche, Eucalipto,Acacia, Banane, piantagioni di Caffè, Patate dolci, Ananas e molto altro ancora..

MENU KENYA

Related Articles

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. Per saperne di più LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi