ComputerGuide PCHardware

Come calibrare finemente la batteria del portatile

Sapete come calibrare la batteria del vostro Pc portatile? leggi la guida:

Calibrare la batteria del Portatile

Vi rimane mezz’ora d’attività ancora sul vostro notebook, ma d’improvviso si spegne. Come mai non è più così accurato come una volta? Probabilmente è tempo di calibrare la batteria.

Perché calibrare la batteria? Anche se al giorno d’oggi le batterie hanno una tecnologia ormai molto avanzata nel campo e non risultano così nel dannoso effetto “memoria” (nel quale la batteria riporta sempre la stessa quantità di carica rimasta) alcune di loro hanno comunque bisogno d’effettuare un ciclo completo – ovvero caricarsi e scaricarsi completamente – per recuperare quella precisione persa a proposito della percentuale di carica.

In quale occasione NON bisogna calibrare la batteria?

  • Nei sistemi con le batterie integrali. Queste batterie non possono essere cambiate facilmente, sono montate in un reparto spesso coperto in alluminio e senza tasti che ne facilitano l’estrazione. Un motivo preciso c’è: sono fatte per durare i loro 3-5 anni, senza mai perdere precisione. Preoccupatevi di cambiarla piuttosto che calibrarla, in quel caso, dopo almeno 3 anni.
  • Quando siete abituati a far uso del portatile senza alimentatore. In questo caso, la batteria fa già una buona quantità di cicli quotidiani.
  • Quando siete convinti che calibrare la batteria ripristinerà il suo livello di carica. Quest’operazione era utile su portatili molto vecchi, ma non ha più lo stesso scopo d’una volta. La calibrazione serve a ripristinare la precisione della percentuale riportata dalla nostra batteria, non a riportare il livello di carica come una volta. Per quello, bisogna sostituire le celle all’interno della batteria, il che ovviamente significa che è meglio comprarne una nuova.

Vediamo ora come possiamo calibrare la batteria del nostro portatile:

Opzioni per batteria portatileControllate prima se il vostro portatile ha una funzione fatta apposta per questo. Controllate nelle istruzioni fornite con il vostro portatile o se c’è un Utilità simile nei programmi installati. E’ anche possibile trovare l’opzione per la calibrazione della vostra batteria direttamente all’interno della BIOS.

Se non avete alcuna utilità predisposta, allora è tempo di usare Windows stesso per effettuare questa calibrazione. Prima di tutto assicuratevi di caricare completamente la vostra batteria e di lasciarla connessa al PC per almeno un paio d’ore completamente indisturbato. Fatto ciò, andate in basso a destra sul menù start e cliccate sulla batteria. Cliccate quindi su “Altre opzioni di risparmio energia” e modificate le impostazioni combinazione.

Impostazioni per calibrare la batteria

Quel che dovete modificare in tal caso sono le seguenti funzioni:

Opzioni risparmio Energia

  • Disabilitate completamente la sospensione del computer e la disattivazione dello schermo (passando il tutto a “Mai”)
  • Andate nelle impostazioni avanzate. Sotto “Batteria” cambiate il livello di batteria in esaurimento a 5% ed impostate la sospensione una volta che la batteria è troppo scarica (sotto “operazione per batteria in esaurimento”). Quel che stiamo puntando a fare è portare il PC ad ibernarsi automaticamente quando la batteria è troppo scarica. Potete regolare queste opzioni a piacimento, l’importante è che il PC andrà in ibernazione una volta raggiunto il 5% della batteria.

A questo punto, lasciate il PC ad alimentatore staccato. Quando si sarà ibernato per la batteria scarica, riconnettete l’alimentatore e lasciatelo caricare fino al suo 100%. In quest’operazione potete anche uscire dall’ ibernazione ed usare il PC normalmente. Ora la batteria è ricalibrata. Ricordatevi di riportare la vostre impostazioni sulle Opzioni Energia a com’erano prima!